THE MICAM: IL PARADISO DELLE SCARPE

Milano è la città delle fiere, ma il MICAM è La Fiera per eccellenza. Per noi amanti delle scarpe, si intende! Dal 3 al 6 marzo infinite paia di scarpe hanno preso possesso di Rho Fiera. E, per la prima volta, ho avuto l’occasione di perdermi tra i tanti modelli di diversi stilisti, calzaturifici e designer italiani e non, grazie all’invito di Alexandra Alberta Chiolo. La cordialità e la disponibilità del team dell’ANCI che mi hanno offerto un percorso ad hoc fra i vari espositori, aderenti all’iniziativa d’incontro con i bloggers. Ho sempre amato le fiere, vedere tanti buyers in giro con mega valigie  e pensare a quanti cataloghi potessero contenere… Chissà che affari faranno!!! (deve pur emergere la mia vena economista :-) ). In questa edizione sono stati presenti 1538 espositori su una superficie di 68000 metri quadrati, con le collezioni autunno/inverno 2013-2014.  Spazio alla creatività e alle nuove generazioni con il theMICAM Creative Award, rivolto agli online addicted: quest’anno dedicato a Pinterest, con l’obiettivo di creare un catalogo on line di ispirazione.  Dal 1 al 6 marzo in piazza Liberty si è tenuto il theMICAMpoint per le/gli shoeaholic della città. Numerosi i laboratori per bambini e le iniziative charity. Stiletto Accademy e il coach e master PNL Giovanni Pozza offrivano le nozioni legate all’abc della calzatura: da come riconoscere una calzatura made in Italy ai consigli sul portamento. E via al concorso “La più bella del reame” con la regina Grimilde che, a spasso per le vie del centro, ha invitato il pubblico a specchiarsi e partecipare: in palio un week-end benessere e sconti su iloveitalianshoes.com.

Tornata a casa, ero ancora raggiante e felice di aver visto in anteprima le collezioni e le diverse proposte nei Km percorsi da uno stand all’altro… però che dolore alle gambe!

Denise

Vi aspettiamo su Facebook Twitter per rimanere sempre aggiornate sulle novità del nostro blog! Ci trovate anche su Instagram come Fashionischeap!

Tagged with:     , , ,

Related Articles

Post your comments

Your email address will not be published. Required fields are marked *